Grafica 21-1-16

Carnevale 2016:  “ARANCE LIBERE DALLE MAFIE”
La lotta al caporalato e la scelta del Carnevale d’Ivrea

Quello del caporalato è un fenomeno che interessa tutta la penisola. Si tratta di un problema radicato nelle nostre campagne, al nord come al sud, che riguarda diversi livelli: lo sfruttamento bracciantile, la schiavizzazione sessuale, la mancanza di tutele lavorative.

Per questo la Fondazione Benvenuti in Italia e Libera Piemonte hanno iniziato un percorso contro lo sfruttamento dei lavoratori e in particolare nel campo della filiera dell’arancia: con il protocollo “Arance Frigie” all’interno della cornice dello Storico Carnevale d’Ivrea.

Scopo del progetto è quello di rendere trasparenti e verificabili i dati salienti relativi a produzione, raccolta, trasporto e commercializzazione delle arance utilizzate nella battaglia del Carnevale, tutelando un evento storico e folkloristico di livello nazionale, assicurandosi che vengano rispettati i principi di legalità e dignità del lavoro e dei lavoratori. Oggi, finalmente, il protocollo sta diventando realtà: il Carnevale 2016 potrà essere dunque un “Carnevale frigio”, ovvero libero dalle mafie e dal caporalato.

Il Coordinamento di Libera di Ivrea e Canavese vi invita ad un momento di riflessione e dibattito sul tema del caporalato in cui verrà illustrato il percorso fatto nell’ultimo anno

Giovedì 21 gennaio alle ore 21 presso Lo ZAC!
in Via Dora Baltea 40b ad Ivrea

Interverranno:

 Jean René Bilongo – Flai CGIL
Alberto Alma – Presidente Fondazione Carnevale d’Ivrea
Gianmario Pilo – Fondazione Carnevale d’Ivrea
Claudio Canova – Presidente Associazione Aranceri
Francesca Rispoli – Presidente Fondazione BIT (Benvenuti in Italia)
Maria Josè Fava – Referente di Libera Piemonte

 

Regala un Natale Libero dalle mafie

Regala anche tu i prodotti di Libera Terra.

Nel mese di dicembre li potrai trovare
nella nostra sede, in Via Arduino 41
dal martedì al venerdì, dalle 16 alle 19

ed inoltre

 presso la Parrocchia di San Lorenzo
sabato 5 dicembre – messa 18,30
domenica 6 dicembre – messe 9 – 10,30 – 11,30

 presso lo ZAC al Movicentro
sabato 12 dicembre dalle 10 alle 18

Sono inoltre disponibili le tessere per l’anno 2016.

2016

 

Cena della legalità

Sabato 12 dicembre alle ore 20 al Castello di Albiano
Siete tutti invitati a questa festosa serata dedicata alla legalità e alla giustizia. E quale modo migliore di celebrare questi valori se non attraverso il cibo, la comunità, la musica e lo spettacolo?!

La serata prevede infatti una gustosa cena vegetariana a base dei prodotti di Libera Terra ottenuti grazie al riutilizzo sociale dei terreni confiscati alla criminalità organizzata), accompagnata da musica dal vivo e racconti dalle terre liberate dalle mafie!

Una serata per confrontarsi e ragionare sui temi da sempre portati avanti da Libera:
IN TAVOLA: i frutti del lavoro sui beni confiscati cucinati secondo le ricette tipiche regionali.
IN MUSICA: storie di lotta e di speranza
IN SCENA: la Terra, libera e per tutti

Il costo per la serata è di 20€ a persona, tutto incluso.
E’ obbligatoria la prenotazione entro giovedì 10 dicembre
inviando una mail a    [email protected]
oppure nella nostra sede in via Arduino 41 ad Ivrea
(ci trovate dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19)
Per cortesia segnalateci eventuali allergie o intolleranze alimentari


Vi aspettiamo numerosi!
                                         
                                          Il Coordinamento di Libera di Ivrea e Canavese

 

VentiLiberi_Albiano

Venerdì 27 novembre: “E tu… di che pasta sei fatto?”

locandina mafie

Libera Ivrea e Circolo Legambiente Dora Baltea in collaborazione con ZAC!
invitano a una serata di approfondimento sul tema delle mafie al nord

Venerdì 27 Novembre presso Lo ZAC!

“E TU… DI CHE PASTA SEI FATTO?”

La serata sarà composta da quattro momenti diversi:

-Alle ore 18:30 ci sarà la presentazione del Rapporto ECOMAFIA 2015 di Legambiente, e si parlerà dei reati ambientali e dei passi avanti che sono stati fatti negli ultimi mesi insieme a Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, e Maria Josè Fava, referente di Libera Piemonte.

– Alle ore 20:00 verrà servito un piatto di pastasciutta d’eccezione: la Pasta “Venti Liberi”, spaghettoni artigianali di Gragnano prodotti in occasione dei vent’anni di vita e d’impegno di Libera sul territorio nazionale.

– Alle ore 21 ci sarà la proiezione del documentario “Aspropiemonte”, di Giuseppe Legato giornalista de “La Stampa”, che racconta la presenza e gli affari della ‘ndrangheta in Piemonte.

-Alle ore 21:45 si terrà un dibattito sulle mafie al nord con Andrea Giambartolomei, giornalista de “Il Fatto Quotidiano” e Maria Josè Fava, referente di Libera Piemonte

SOSTIENI LIBERA con la campagna “E tu…di che pasta sei?”

Libera-spaghettoni-14novmbre

Questa pasta racconta una storia lunga vent’anni.
Quella di Libera, nata nel 1995 per dare concretezza a una speranza: liberare l’Italia dalle mafie e dalla corruzione.

Una pasta libera realizzata secondo l’antica tradizione artigianale con semola di grano duro coltivato nei terreni confiscati alle mafie e gestiti dalle cooperative di Libera Terra.

Con un contributo minimo di 8 € ricevi 1 kg di spaghettoni Venti Liberi e insieme sostieni le attività di Libera.

Puoi trovare la pasta VentiLiberi sui banchetti che i volontari di Libera organizzano sabato 14 novembre in molte piazze d’Italia:

a Ivrea in Piazza Ottinetti dalle 10 alle 18.

Il ricavato dell’iniziativa è destinato alle seguenti attività associative:

SOS Giustizia: la rete di sportelli che fornisce sostegno e aiuto gratuito alle vittime di usura e racket;

Libera Welfare: la nuova area di attività di Libera, che salda l’impegno per l’uso dei beni confiscati alle mafie come strumenti di inclusione sociale ai progetti con la giustizia minorile e il lavoro nelle carceri;

La legalità mette radici: la nuova campagna per il rafforzamento produttivo delle esperienze di gestione delle terre confiscate alle mafie, con progetti di piantumazione di alberi.

 

TI aspettiamo con lo “spaghettone di corresponsabilità”

Il Coordinamento di Libera di Ivrea e Canavese

7 Ottobre alle ore 21 in Sala Santa Marta ad Ivrea: presentazione del Percorso VESPA svolto da ACMOS in due istituti superiori della Città

L’Associazione ACMOS,
in collaborazione con l’Assessorato ai Sistemi Educativi e per il Diritto allo Studio,
ha organizzato una serata di presentazione alla cittadinanza del Percorso VESPA (Valutazione dell’Esperienza Scolastica PArtecipata) svolto da ACMOS in due istituti superiori della Città (Liceo Scientifico “A.Gramsci” e IIS “CENA”) e di discussione sul tema dell’iniziativa
Valutazione dell’esperienza scolastica: 
educazione e capitale sociale, partecipazione, 
motivazione allo studio e sogni.
 
L’evento si terrà il 7 Ottobre presso la Sala comunale Santa Marta di Ivrea alle ore 21.
Durante la serata interverranno:
– l’Ass.re ai Sistemi Educativi e per il Diritto allo Studio Augusto Vino
– gli educatori dell’Associazione ACMOS
– Domenico Chiesa, professore universitario di Psicologia ed ex Presidente Nazionale del CIDI (Centro Iniziativa Democratica Insegnanti)
L’iniziativa è stata richiesta dall’Ass.re Augusto Vino per condividere con tutte le scuole superiori eporediesi e con la cittadinanza il Percorso svolto e soprattutto i risultati ottenuti dal lavoro di elaborazione e valutazione dei dati raccolti durante i laboratori della VESPA.
acmos - jpg

L’intervento di Don Ciotti alla Camera per il reddito di dignità

Don Luigi Ciotti è intervenuto alla Camera dei Deputati per affermare l’urgenza dell’approvazione di una buona legge per il reddito minimo o di cittadinanza contro povertà, diseguaglianza e mafie.

Vedi e diffondi il video dell’intervento

https://www.change.org/p/reddito-di-dignit%C3%A0-per-ridurre-povert%C3%A0-e-diseguaglianze-e-contrastare-le-mafie/u/11271419

 

LEGALITÀ: UN FUTURO POSSIBILE?

In tante sfere della vita sia pubblica che privata, dai grandi ai piccoli contesti, anche nella nostra realtà quotidiana, sperimentiamo forme di illegalità, disonestà, prepotenza, abuso.
VOGLIAMO REAGIRE… IN MODO RESPONSABILE E CIVILE.
LEGALITÀ: UN FUTURO POSSIBILE?
Una Discussione … Libera & Bella…
 
Sabato 27 giugno 2015 alle 20,30 
presso il Centro Civico del quartiere Bellavista
I giovani di Libera del Presidio di Ivrea ci racconteranno le loro esperienze fatte di coraggio e impegno, ricche di fiducia e speranza. Sogniamo di esserne tutti contaminati.
PER COSTRUIRE UNA SOCIETÀ PIÙ GIUSTA E ONESTA: SIAMO TUTTI CHIAMATI IN CAUSA!

Tre spettacoli in collaborazione con Ivrea Estate

Giovedì 25 giugno ore 22 al Castello di Ivrea
(in caso di maltempo al Teatro Bertagnollo di Chiaverano)
AL DI LÀ DELLA NEVE Storie di Scampia
con Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo,
a cura di Mario Gelardi, Compagnia VODISCA
liberamente ispirato a “Al di là della neve” di R. Esposito La Rossa (ed. Marotta&Cafiero)

per maggiori dettagli visita il link   al di là della neve

 

Mercoledì 1 luglio ore 22 al Castello di Ivrea
(in caso di maltempo al Cinema Boaro)
ANIME NERE
Film di Francesco Munzi
con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Anna Ferruzzo, Barbora Bobulova
ITALIA 2014. DURATA 109′

per maggiori dettagli visita il link   anime nere

 

Giovedì 2 luglio ore 22 al Castello di Ivrea
(in caso di maltempo al Teatro Bertagnollo di Chiaverano)
U PARRINU
LA MIA STORIA CON PADRE PINO PUGLISI UCCISO DALLA MAFIA
di e con Christian Di Domenico
in collaborazione con l’associazione MORENICA
per maggiori dettagli visita il link    u parrinu

 

 

ARMONIA 2015 a Cascina Caccia (San Sebastiano da Po)

armonia

7^ edizione del festival ARMONIA  “L’arte libera il bene”, un festival di arte e musica col quale ricordiamo Bruno Caccia, Procuratore Capo della Repubblica di Torino, ucciso 31 anni fa dall’ndrangheta

Ogni serata di Armonia prevede una gradevole cena coi prodotti del territorio e le pizze cotte nel forno a legna, preparata in collaborazione con i ragazzi dell’istituto alberghiero Beccari e dell’Engim di Torino.
E a seguire… GRANDE MUSICA!
Al bar saranno servite le ottime birre del Birrificio Beba di Villar Perosa (TO)

LE MOSTRE:
Durante ogni serata sarà possibile visitare l’esposizione delle opere d’arte di Gianni Bergamin, le sculture di Francesco Marinaro e la mostra fotografica di Sara Marello.
In cantina si potrà visitabile la mostra FARE GLI ITALIANI allestita in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

PARCHEGGIO:
Per ogni serata sarà attivo dalle 19 il servizio navetta dal cimitero di San Sebastiano a Cascina Caccia e ritorno.
Chiediamo cortesemente di non parcheggiare lungo via Serra Alta

LA MARCIA DEL 26 GIUGNO
Il 26 giugno è la data in cui si ricorda l’uccisione del Procuratore Bruno Caccia. Per ricordare il Procuratore, a cui la Cascina e il nostro lavoro sono dedicati, organizziamo una marcia dall’inizio di Via Rigonda alle 19.00
Pertanto è forte l’invito a parteciparvi e il servizio navetta sarà attivo immediatamente dopo la marcia

 

PROGRAMMA

26

Venerdi 26
Aperitivo a buffet + Fuoriluogo

Il trio FUORILUOGO propone un riarrangiamento per pianoforte, oboe e violino delle più belle colonne sonore di sempre. Il vasto repertorio trasposrta il pubblico in un viaggio nel tempo intorno al mondo facendogli rivivere le più belle scene delle grandi pellicole degli ultimi 30 anni: La vita è bella, Il gattopardo, Amarcord, Il gladiatore, I pirati dei caraibi, Chocolat, Frantic, Il favoloso mondo di Amelie e Train de vie

 

 

27

 

Sabato 27
Pizza e aperitivo a buffet + i Monaci del Surf

I MONACI DEL SURF sono una sorta di società segreta. Non si può essere sicuri di chi ci sia sotto alle maschere, ma quello che è certo è che chitarra elettrica, basso e batteria sono gli strumenti preferiti dei Monaci, filtrati e accompagnati da suoni elettronici che richiamano i vecchi film di fantascienza o ambientati nella foresta amazzonica. Lo spettacolo è tirato, da ballare, con i classici del surf alla Dick Dale e inedite versioni in stile di successi più recenti. Atmosfere tra James Bond e Quentin Tarantino per un concerto a metà tra una performance e una festa

 

28

 

Domenica 22
Pizza e aperitivo a buffet + Fargo + Afterglow

I FARGO nascono nel 2014 con arrangiamenti raffinati e l’uso di strumenti particolati come l’hang drum, l’ukulele e lo steel pad. Rock melodico, evasivo, che parla di viaggio ed esplorazione
Gli AFTERGLOW portano con sè forti influenze inglesi: per il ritmo, per la ribellione che esprimono e per il forte taglio pop/rock. Come è stato detto di loro: “a terrific, highly talented pop/rock band”