Giovanni Impastato e Franco Vassia a Ivrea

Ivrea ospita Giovanni Impastato

Giovanni Impastato, fratello di Peppino, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978, sarà a Ivrea martedì 24 novembre per presentare il suo libro Resistere a mafiopoli. La storia di mio fratello Peppino Impastato e per assistere alla proiezione dell’ormai celebre film I cento passi.

L’incontro, fortemente voluto dal coordinamento di Libera di Ivrea e a cui vi invitiamo calorosamente a partecipare, si terrà all’ABCinema ed avrà inizio alle 20.30 con un intervento in cui Giovanni e il co-autore Franco Vassia presenteranno il libro appena uscito ed edito da Nuovi Equilibri.

Vassia, “poco incline – come lui stesso afferma – all’agiografia”, raccoglie la testimonianza di Giovanni e ci restituisce quindi un quadro molto più intimo, in cui Peppino Impastato non emerge soltanto come l’eroe che è stato, come colui che denunciava la mafia e i mafiosi e sbatteva sulle facce, nelle case, sulle tavole dei suoi compaesani la loro stessa paura di parlare e ribellarsi, ma viene fuori anche come “elemento di rottura” nel contesto di una famiglia di chiara estrazione mafiosa verso la quale perfino Giovanni stesso aveva un atteggiamento di tacita sopportazione.

Emblematico in questo senso è uno dei tanti aneddoti inediti che Giovanni tiene a ricordare: ai funerali del padre, Peppino si rifiutò, a differenza del fratello e della madre, di stringere la mano ai parenti collusi con la mafia, attirandosi ulteriori antipatie. Questo ha aperto in Giovanni una ferita che forse potrà rimarginarsi solo informando le persone e raccontando storie come quella di suo fratello e proprio per questo lui e Franco Vassia da settimane girano in tutt’Italia per presentare il libro.

Nella loro tappa eporediese i cittadini avranno la preziosissima opportunità di assistere alla proiezione de I cento passi, film uscito nel 2000 di Marco Tullio Giordana sulla storia del ragazzo di Cinisi, sui suoi amici e sulla sua radio, Radio Aut.

Il film, che raccoglie un cast veramente eccellente, è già considerato una pietra miliare anche perché non è un film di mafia poiché, come ha dichiarato il regista, “ è piuttosto un film sull’energia, sulla voglia di costruire, sull’immaginazione e la felicità di un gruppo di ragazzi che hanno osato guardare il cielo e sfidare il mondo nell’illusione di cambiarlo”.

Non vi è allora migliore occasione per guardarlo, data la presenza in sala di Giovanni Impastato, che dopo la proiezione sarà lieto di rispondere a eventuali domande del pubblico e a intrattenersi con lui.

Vi invitiamo quindi fortemente a partecipare, il più numerosi possibili per godere di una testimonianza autorevole e diretta, per non sentirsi assolti ma totalmente coinvolti.

Rimanete sintonizzati…

Stay tuned…

Presidio Radio Aut di Ivrea

Guarda il video di presentazione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *