“i nostri successi nell’antimafia sono anche dovuti allo sviluppo culturale, l’azione del conoscere è uguale all’azione dell’amare.”
Queste sono le parole lette direttamente dal diario
del Commissario Beppe Motana, ucciso dalla mafia nel 1985.

A leggerle è Don Luigi Ciotti, oggi durante la presentazione del corso di Studi “storia della mafia” presso l’università degli studi di Torino tenuto dal professor Tranfaglia.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>